Tabula rasa

2 Comments

  1. 1

    Luigi Carta

    Non c’è limite al peggio !!!! Se l’ignoranza si sposa con la supponenza e l’arroganza acquisita in anni di potere ( indebitamente facile ? ) non può che generare questi risultati !!! Il voto popolare ,come la livella di Totò ,ridimensionerà tutti e tutto !!!! …..e non manca molto !!!!!

    Reply
  2. 2

    Il Consumatore

    Non lo conosco personalmente, il nostro eroe, ma ho saputo che ha usufruito fin da ragazzino dell’amicizia del padre, comunista, con Berlinguer. Per cui il ragazzo è campato sempre di politica, sempre con il riflesso di qualcuno. Quindi mi sembra un pò una specie di Di Maio locale, il quale ha avuto il coraggio di andare nel suo vecchio liceo per ricevere gli onori del corpo insegnante ed amministrativo, solo per il fatto di essere il vice presidente del Consiglio e Ministro del lavoro pur non avendo mai fatto un lavoro vero e professionalmente importante. Purtroppo a Di Maio le lezioni di italiano e di geografia non sono state apprese, (cosi come quelle di storia per Zedda) sia per quanto riguarda i verbi, ed in particolare i congiuntivi, e la geografia. Purtroppo dobbiamo tenerci quello che offrono certi partiti pieni di quaquaraqua.

    Reply

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

© Testata giornalistica registrata: Tribunale di Cagliari 43/1998. Editore Ad Maiora Media. Partita Iva: 03591220920. Webdev Antonio Palumbo