Apertis Verbis

One Comment

  1. 1

    Angelo Liberati

    Mimmo Di Caterino è un fiume in piena, in una situazione artistica semidesertica, ben vengano queste piene che scuotono, provano a scuotere – ma sarà operazione difficile caro Di Caterino, il terreno è solidificato da anni di malinteso radicamento territoriale e identitario – quanto opportunamente Di Caterino elenca e condanna. Le Accademie come tutte le istituzioni possono essere veicoli che portano progresso o il contrario, però, se esistono, allora devono essre fruibili da tutte le periferie dell’impero; quindi devono esserci. Anche per essere abbattute, diversamente si lascia spazio alle “creatività in libera uscita” che quando va bene non producono nulla, spesso producono la società dello spettacolo che a sua volta produce, non sempre per nostra fortuna, danni. Tempo permettendo cercherò di rispondere alla raffica di domande che Di Caterino pone. Con stima , Angelo Liberati

    Reply

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

© Testata giornalistica registrata: Tribunale di Cagliari 43/1998. Editore Ad Maiora Media. Partita Iva: 03591220920. Webdev Antonio Palumbo