Apertis Verbis

12 Comments

  1. 4

    Gianni

    Caro giardiniere…nonostante sia un grande fan di Crozza…penso che tu abbia ragione!!!

    Reply
  2. 5

    Antonio Nino Vacca

    La “gag” con la risatina dietro è veramente ridicola… -.- da pena. Come ha preso i fischi a sanremo, questo è veramente sotto i fischi.

    Reply
  3. 6

    Renato

    Non capite nulla di satira. Provate a leggere l’interpretazione di Crozza con questa chiave: dato per scontato la bontà del pecorino sardo riconosciuta a livello nazionale e forse anche internazionale quello che viene preso in giro è Briatore che non riesce a cogliere questa bontà e sente solamente il sale, cosa molto grave per un uomo di mondo come lui. Vi è più chiaro?

    Reply
    1. 6.1

      Alessandro

      Hai perfettamente ragione, ma ormai si strumentalizza tutto, prendersela con Crozza per la gag del pecorino, è prendersela con Crozza per denigrarlo quando dice cose vere su Renzi e la sua banda

      Reply
  4. 7

    enzone

    La mia numerosa famiglia, assistendo al programma, non ha percepito assolutamente quello che voi denunciate. Anzi. …rammentandoci che il pecorino (a noi piace fresco) in frigo mancava da un paio di settimane, il giorno dopo siamo andati a farne buona provvista.

    Reply
  5. 9

    PINO

    HA TALMENTE ESAGERATO CHE SEMBRA SIA STATO PAGATO PER DENIGRARE UNO DEI MIGLIORI FORMAGGI DEL MONDO. MOLTO STUPIDO QUESTO INDIVIDUO

    Reply
  6. 11

    Anna Maury

    Un comico che non fa ridere, penoso

    Reply

Rispondi a _Ironica_1 Annulla risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

© Testata giornalistica registrata: Tribunale di Cagliari 43/1998. Editore Ad Maiora Media. Partita Iva: 03591220920. Webdev Antonio Palumbo