2 Comments

  1. 1
    Gina Falchi

    Gina Falchi

    Carissimo Marcello hai perfettamente ragione quando dici che la politica di questa Giunta ha fallito su tutti i fronti, la Sardegna è in ginocchio..i Sardi si sentono abbandonati, sviliti, fiaccati da una politica che li ha dissanguati anche nei sogni, nei progetti per il futuro, costringendo giovani e, molto, troppo spesso purtroppo, intere famiglie a lasciare le loro case per cercare fortuna altrove. Questo ha allontanato la gente dalla politica sentita come matrigna, lontana anni luce dai loro bisogni, una politica che non ha dato risposte se non al Governo di Roma che ha imposto sacrifici ingiusti. Hai ragione! È necessario costruire una alternativa nuova, una politica attenta e vicina alla gente, ai Sardi…e noi ci siamo. Ci siamo per realizzare il sogno nostro e di tanti sardi ossia quello di una Sardegna che rinasce a nuova vita. Forza Sardi lavoriamo insieme!

    Reply
  2. 2
    Elena Serra

    Elena Serra

    Tenuto conto che oggi il paese attraversa un momento di profonda crisi ,morale, sociale ed economica, con una classe dirigente che viene percepita dai cittadini sardi lontanissima dai problemi reali della gente , sempre più dedita a vendersi al miglior offerente che si chiami, Europa con la sua politica del pensiero unico, atta alla salvaguardia della cultura islamica e della migrazione incontrollata, o la politica di Roma che scimmiotta una politica nazionale che altro non ha prodotto negli ultimi anni che lotte intestine con sprazzi di pratiche autoreferenziali.
    Movimento Cristiano ha inteso oggi con questo articolo /programma del nostro presidente on.Marcello Orru’ lanciare un progetto politico per sensibilizzare e ridare dignità alla politica sarda attraverso il contributo esperienziale umano dato dallo strumento dell’ ascolto.
    IL politico sardo deve respirare l’aria della Sardegna deve ascoltare il grido di sovranità dei Sardi , fino ad oggi calpestati umiliati e maltrattati dall’ultimo governo della Regione Sardegna il governo di centrosinistra del professor PIGLIARU .

    PIGLIARU e i suoi amici hanno rappresentato tutti persino Alì Babà e i 40 ladroni, ma non i sardi !!!!
    Oggi la politica dei sardi ha bisogno di coalizzarsi in una grande casa quella del centrodestra sardo dobbiamo capovolgere il potere politico di chi dall’alto scrutta i sardi senza capirci nulla o poco , usando la politica sarda e la sovranità del popolo sardo come un lasciapassare per gli interessi di pochi a discapito del popolo sardo .
    IL centralismo dello Stato ITALIANO ha avuto ricadute profonde nell’economia Sarda non solo per le pessime scelte economiche ma anche nelle scelte del sistema politico. Siamo la terra che sta nel mezzo, portiamo in seno lo svantaggio dell’isolamento territoriale ma allo stesso tempo abbiamo il dolo di politiche fiscali medesime alle altre regioni d’Italia. Occorre instaurare una nuova coesione territoriale con una continuità che dia respiro alla potenzialità del sardi e della Sardegna , occorre ridare vigore alla scuola e all’università, alla sanità , ai trasporti , all’agricoltura e all’allevamento orgoglio dei nostri padri e delle nostre radici.
    Nasce la necessità , oggi piu che mai di una politica che parli della nostra identità, forte come il vento che culla la nostra terra e vasta come il mare che ci porterà fino a Roma.

    Reply

Commenta

© Testata giornalistica registrata: Tribunale di Cagliari 43/1998. Editore Ad Maiora Media. Partita Iva: 03591220920. Realizzato da Up Web