Dal Palazzo

25 Comments

  1. 1
    Maria Antonietta Zedda

    Maria Antonietta Zedda

    I figli li sanno fare tutti , tocca ai governanti fornire la possibilità x crescerli dignitosamente Sardi non facciamoci “rubare”la nostra terra

    Reply
  2. 2
    Antonina Foddanu

    Antonina Foddanu

    Forse Soros gli ha fatto un bel regalo di Natale ! Altrimenti che scopo avrebbe ?

    Reply
  3. 3
    Angela Palmas

    Angela Palmas

    Ricordatevi quando andate a votare. La giunta Pigliaru è stata la peggiore in assoluto.

    Reply
  4. 4
    Giovanna Bonino

    Giovanna Bonino

    Vomitevole…. Assessore dei miei stivali… Pagliaccio in mano al Pd di Renzi

    Reply
  5. 5
    Davide Di Martino

    Davide Di Martino

    Ma custu deppiri tenni sa callentura……!

    Reply
  6. 6
    Davide Di Martino

    Davide Di Martino

    Nosu sardusu megausu a sinci andai forasa de sa sardignia nosta ca no teneusu traballu…….!

    Reply
  7. 8
    Gianni Sassu

    Gianni Sassu

    Ma questo parassita che non riesce a dare un futturo ai sardi ,lo vuole dare ai clandestini.vergognati ,e ricordati che nessuno ti a votato,quindi non ci rapresenti

    Reply
  8. 9
    Fabrizio Collu

    Fabrizio Collu

    La giunta Pigliaru è la PIÙ tecnica della storia !!!
    100% TECNICI

    Reply
  9. 10
    Antonio Zolfino

    Antonio Zolfino

    Ma possibile che stanno impazzendo tutti?

    Reply
  10. 11
    Teresa Putzu

    Teresa Putzu

    Chi ricopre un ruolo pubblico dovrebbe vergognarsi non solo di dire, ma persino di pensare una cosa simile. Sta conclamando il suo fallimento, l’incapacità di fornire risposte ai giovani sardi costretti ad emigrare per trovare un lavoro dignitoso. Più facile sostituirli con braccia di poche pretese…a spese nostre ovviamente! Di questo passo non saranno solo i giovani ad andarsene, ce ne andremo tutti!

    Reply
  11. 12
    Enrico Manduco

    Enrico Manduco

    Questi sono gli inutili politicanti, di qualsiasi partito o provincia sarda provengano, tutti uguali sono !!!! In tanti anni non hanno saputo fare altro che mantenere le loro poltrone, unici sardi a non avere la tentazione di emigrare !!!!! Solo che ora va di moda la nuova parola d’ordine pd, l’accoglienza !!!!….ma chi cazzo vuoi accogliere in una regione alla fame che non riesce a tenere qui neanche i sardi !!!!! Per fortuna la maggior parte degli sbarcati, la parola buonista “migrante” mi ha rotto le palle, tra l’altro quasi tutti illegali, ci mette poco a capire che qui potrà solo dividere la fame con noi e quindi appena possono continuano il viaggio sperando in qualcosa di meglio, perché peggio non può trovare. Ma siccome l’ordine che arriva da Roma é fare accoglienza, ecco gli scimmiotti locali che devono adeguarsi, strafregandosene della volontà di quelli che dovrebbero essere i loro rappresentati. Qualcuno si meraviglia quando qualche tecnico proveniente da un’altra regione viene scelto e nominato per ricoprire cariche in Sardegna. Molto spesso é per clientelismo ma altrettanto è per la pochezza dei politici sardi che si vedono e sentono, taluni proprio degli sconosciuti, solo in campagna elettorale per la conferma della poltrona sotto il sedere. Quindi prima di far uscire dalla bocca le solite cazzate nazionali cerchino, almeno quelli dotati di cervice propria, di attivarsi prima di tutto nel rispetto dell’identità sarda e del suo territorio, sfruttando ed incentivando le cose belle e buone che abbiamo, che non sono poche e che molta gente ci invidia. Solo dopo si potrebbe pensare ad una Sardegna accogliente e ospitale come lo é sempre stata, anche verso chi non lo meritava. Ora non é tempo né c’è la voglia di essere buonisti a tutti i costi, solo perché lo impone un governo di sinistrati come quello nazionale. E a costo di sentirsi dare del razzista diciamo fuori dalle palle, NO É COSA !!!!!!

    Reply
    1. 12.1
      Mario Cocco

      Mario Cocco

      Se i sardi da millenni non sono in grado di sostenersi, vuol dire che c’ è qualcosa in loro che non funziona, cioè sono portatori di una cultura che non porta all’ ausostentamento così come lo si intende oggi. Magari chi viene da fuori portatore di un’ altra cultura può contribuire in positivo a quel cambiamento necessario per questo. Detto questo è ora di piantarla di dare un’ immagine dei sardi che vanno via come a degli sfigati costretti a farlo. La gran parte ha voglia di nuove esperienze di conoscere il mondo nuove persone nuovi luoghi. E chi resta parli per sé.

      Reply
    2. 12.2
      Enrico Manduco

      Enrico Manduco

      …..la parte sulla voglia di esperienze e di conoscere il mondo ecc ecc te la potevi risparmiare. Vai a dirlo a chi va via per guadagnare un tozzo di pane e lasciando i genitori non certo sorridenti !!!! Qui invece vogliono fare un allevamento di gente da sfruttare, sembra tanto la partenza di un esperimento biologico, tipo polli in batteria…….

      Reply
  12. 13
    Salvatore Fois

    Salvatore Fois

    Non bisogna ripopolare la Sardegna fi immigrati ma deve far ritornare i nostri giovani che sono andati via dalla nostra isola per lavoro.

    Reply
  13. 14

    Roberto Marino Marceddu

    Arru effettua la classica esemplificazione ormai non più’ credibile e, anzi, ridicola, di chi è presuntuosamente convinto di avere a che fare con un popolo di imbecilli! Il problema per lui e la sua Giunta è che ha a che fare con una marea di gente arrabbiata sopratutto perché ha visto i propri figli partire all’estero a causa di politici incapaci di fornire una seria prospettiva a questa nostra isola! Con il suo atteggiamento ha offeso i sardi, sopratutto quelli andati via e quelli che attendono una risposta dalla sua Giunta! http://sardegna.admaioramedia.it/spopolamento-invece-che-far-arrivare-migranti-far-rientrare-i-nostri-giovani-roberto-marino-marceddu/

    Reply
  14. 15
    Rino Diana

    Rino Diana

    Ma siamo sardi se vogliamo e siamo uniti quanti migranti rimpatriati in Africa insieme a tutta la giunta pigliaru ci vogliamo svegliare una volta x tutte che siamo capaci a farci rispettare AIOOOO SVEGLIA UNITI TUTTA LA SARDEGNA IN REGIONE A CAGLIARI CI SIAMO

    Reply
  15. 16
    Sonia Sini

    Sonia Sini

    Io fossi in lui darei le dimissioni …dovrebbe vergognarsi delle affermazioni fatte ….la sua fine è agli sgoccioli le regionali stanno per arrivare ….

    Reply
  16. 17
    Luigi Flavoni

    Luigi Flavoni

    Si dovrebbe preoccupare della sanità in Sardegna, si deve preoccupare per 8 ambulanze erano ferme all’ospedale di sassari perché senza barelle, tutte occupate al pronto soccorso, invece di dire stronzate.

    Reply
  17. 18
    Beppe Max

    Beppe Max

    Occhio gente ….ricordarsi di questi elementi alle prossime elezioni

    Reply
  18. 19
    Mario Cocco

    Mario Cocco

    Condivido la proposta. La Sardegna per sollevarsi ha bisogno di nuove e diverse energie

    Reply
  19. 20
    Steffy Zoe Paludo

    Steffy Zoe Paludo

    Arru meglio godersi il momento perché quando ti ricapita si essere li un altra volta …. chi ti rivota? ????

    Reply
  20. 21
    Juanne Pedru Canalis

    Juanne Pedru Canalis

    Pena di morte per i traditori della Patria.

    Reply

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

© Testata giornalistica registrata: Tribunale di Cagliari 43/1998. Editore Ad Maiora Media. Partita Iva: 03591220920. Webdev Antonio Palumbo