Cronaca, Dal Palazzo

22 Comments

  1. 2

    mariano tesi

    Sono dipendente dell amm.ne penitenziaria e sono un turista nautico: vorrei puntualizzare sul discorso dell'Asinara sottolineando che i sardi e i turisti possono fruire dell'isola in modo ridotto, infatti è vietato sbarcare col proprio mezzo nautico in qualsiasi posto, sono invece disponibili i pochi campi boe dove ormeggiare e raggiungere la riva con altri mezzi. I nostri amministratori dovrebbero prendere esempio dai nostri vicini francesi che sono riusciti ad istituire più parchi (mi riferisco alla Corsica) meglio controllati e meglio protetti. L'Asinara nonostante ci facciano credere il contrario era molto meglio protetta quando era carcere, ora somiglia molto più a una discarica di rottami e altri cimeli. forse fa comodo ad alcuni personaggi importanti fare escursioni e soggiorni, ma a noi turisti è concesso molto poco.

    Mariano Tesi

    Reply

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

© Testata giornalistica registrata: Tribunale di Cagliari 43/1998. Editore Ad Maiora Media. Partita Iva: 03591220920. Webdev Antonio Palumbo