Tabula rasa

11 Comments

  1. 1
    Salvatore Cuboni

    Salvatore Cuboni

    Siro Marroccu, non ti vergogni quando al mattino ti guardi allo specchio!!! Nascondi ai tuoi nipotini le immagini vergognose di Mussolini a testa in giù opera dei “compagni” criminali comunisti!!! Il 90% dei comunisti della prima ora, avevano le mani callose dagli applausi rivolti a Mussolini Fix!!!!

    Reply
  2. 2
    Cosimo Naitana

    Cosimo Naitana

    L’immagine dell’incoerenza degli italiani, ipocriti con la memoria corta

    Reply
  3. 3
    Gino Baldinu

    Gino Baldinu

    avessero appeso Stalin penso che milioni di persone sarebbero ancora vive.

    Reply
  4. 4
    Stefano Pes

    Stefano Pes

    Penso da tempo che Siro Marroccu non sia una persona intelligente e oggi ne ha dato una ulteriore dimostrazione ……l unico impresentabile è questo signore che fa parte del Pd il partito che ha affossato L’Italia…

    Reply
  5. 5
    Gianfranco Cabras

    Gianfranco Cabras

    …intanto pur con tutti i suoi aspetti negativi il ventennio e’ parte della storia e ancora oggi si possono vedere le opere. Anche del comunismo si posson vedere le opere ….

    Reply
    1. 5.1
      Roberto Sitzia

      Roberto Sitzia

      Si …sono sotto gli occhi di tutti !! 😉

      Reply
  6. 6
    Roberto Esu

    Roberto Esu

    Io sono un antifascista però penso che;se in Italia appendessero a testa in giù tutti i ladri che sono stati al governo faremo il giro de mondo. Vero…… onorevole.

    Reply
    1. 6.1
      Diego Schirru

      Diego Schirru

      Sarebbe appeso pure il politico nostro conterraneo, stanne certo

      Reply
  7. 7

    Giuseppe Casti

    Oggi in particolare e per molti in generale, l’antifascismo, giusto di per se, è semplicemente un meccanismo facile facile attraverso il quale si vuole passare per quelli che stanno dalla parte giusta, in ogni dove. È uno sfruttamento poco dignitoso del dolore.

    Reply
  8. 9
    Stefano Congiu

    Stefano Congiu

    “Esiste oggi una forma di antifascismo archeologico che è poi un buon pretesto per procurarsi una patente di antifascismo reale. Si tratta di un antifascismo facile che ha per oggetto ed obiettivo un fascismo arcaico che non esiste più e che non esisterà mai più. (…) Ecco perché buona parte dell’antifascismo di oggi, o almeno di quello che viene chiamato antifascismo, o è ingenuo e stupido o è pretestuoso e in malafede: perché dà battaglia o finge di dar battaglia ad un fenomeno morto e sepolto, archeologico appunto, che non può più far paura a nessuno. Insomma, un antifascismo di tutto comodo e di tutto riposo”. (cit. Pier Paolo Pasolini)

    Reply

Commenta

© Testata giornalistica registrata: Tribunale di Cagliari 43/1998. Editore Ad Maiora Media. Partita Iva: 03591220920. Webdev Antonio Palumbo