One Comment

  1. 1

    claudia

    Purtroppo le abitudini sono dure da estirpare.Io non mi identifico in una tradizione che uccide i cuccioli come molti di noi e dei nostri genitori non si identificano piu in certe altre tradizioni:il punto è che quando ci fa comodo alcune ce le dimentichiamo,quando ci conviene-servi del Dio danaro e incapaci di riqualificarci a livello professionale- allora ce le teniamo e pretendiamo che gli altri,che a certe conclusioni ci sono già arrivati, tornino indietro per “salvarci”.Basta con questo vittimismo. Salviamo il nostro restare umani e diciamolo anche al pastore 😉 Avete il coraggio di uccidere un cucciolo e sfoderate la religione come paravento…fate pace con voi stessi!

    Reply

Commenta

© Testata giornalistica registrata: Tribunale di Cagliari 43/1998. Editore Ad Maiora Media. Partita Iva: 03591220920. Realizzato da Up Web